La birra danneggia i denti? Scopritelo qui!

Quando si pensa alla birra, la prima cosa che viene in mente potrebbe essere il piacevole sballo che essa procura. Ma sapevate che bere birra danneggia anche i vostri denti e vi espone a diversi ingredienti nocivi? E, come se non bastasse, può addirittura accelerare gli effetti dell’invecchiamento precoce! Anche se la birra è una delle bevande alcoliche più consumate al mondo, soprattutto tra i giovani adulti e gli adolescenti, pochi sono consapevoli dei suoi pericoli nascosti. Essa contiene alti livelli di composti acidi noti come fenoli. Questi acidi erodono lo smalto dentale e lo indeboliscono nel tempo. Inoltre, la fermentazione della birra produce acido acetico, che ha un sapore acuto e un odore pungente, per non parlare degli effetti collaterali sui denti!

Quale tipo di birra ha gli effetti più dannosi sui denti?

Il tipo di birra non ha importanza. Non è la birra in sé, ma gli ingredienti e la sua lavorazione a causare danni ai denti. La maggior parte delle birre contiene alti livelli di zucchero e/o sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, che possono portare alla carie. Inoltre, il luppolo e l’orzo, utilizzati per la produzione della birra, contengono alti livelli di fenoli, responsabili del sapore amaro della birra. Questi acidi danneggiano lo smalto dei denti e ne accelerano l’invecchiamento. Le bollicine della birra, soprattutto di quella frizzante, contengono anche alti livelli di anidride carbonica, che provoca acidità in bocca. La combinazione di zucchero e acido può portare alla carie. Inoltre, bere la birra con la cannuccia può essere una pratica pericolosa, soprattutto per le bevande gassate. Le bollicine della bevanda rimangono intrappolate nella cannuccia e possono causare ulteriori danni ai denti, questo potrebbe portarci velocemente ad un deterioramento dei denti e quindi a dover far visita al nostro dentista con un conseguente sborso di soldi.

Ovviamente la birra non danneggia i denti fisicamente, ma il progressivo ingiallimento potrebbe costringerci a chiedere un preventivo per il costo delle faccette dentali che a causa della birra risulteranno consumate e quindi dovrete far sistemare se volete tornare con il vostro bianco sorriso.

Che cos’è l’acido acetico?

L’acido acetico è un acido organico dal sapore pungente e acuto e dall’odore aspro. È il componente principale dell’aceto ed è anche un sottoprodotto della fermentazione. Si trova nella birra, nel vino e in molti altri alimenti e bevande fermentati, come la salsa di soia, i sottaceti e il pane. L’acido acetico si crea anche quando i batteri decompongono altri composti organici, come foglie in decomposizione, erba o persino cibo in decomposizione

Birra e fluoro: una cattiva combinazione

Il fluoro, che si trova comunemente nei dentifrici, è comunemente usato per prevenire e contrastare la carie. La birra, tuttavia, è in grado di ridurre la capacità del fluoro fino all’80%. Per questo motivo i medici raccomandano di non bere birra quando si ha una carie da otturare. Se si sceglie di bere birra quando si ha una carie, l’alto livello di fluoruro nella birra impedirà di sigillarla correttamente. L’alto livello di acidi della birra, inoltre, accelera la carie e indebolisce i denti nel tempo.

Come fa la birra a erodere i denti?

La birra contiene alti livelli di acidi, motivo per cui è così facile causare l’erosione dei denti. Gli acidi della birra indeboliscono lo smalto superficiale dei denti e possono potenzialmente portare alla carie. Il processo è simile a quello di una conchiglia lasciata troppo a lungo nell’oceano e che si ricopre di alghe. La costante esposizione agli acidi della birra provoca la rottura dello smalto, facilitando l’ingresso dei batteri nei denti e le infezioni. Gli acidi della birra possono anche reagire con il calcio presente nella saliva, formando carbonato di calcio. Quando lo smalto viene lentamente eroso, il carbonato di calcio può accumularsi fino a formare depositi duri e incrostati sui denti. Questa condizione è nota come tartaro dentale. Una volta formatosi il tartaro, è quasi impossibile rimuoverlo senza l’aiuto di un professionista.

Il lato oscuro della birra: Accelera anche l’invecchiamento?

C’è stata qualche controversia sul fatto che la birra acceleri l’invecchiamento. Tuttavia, alcuni studi hanno dimostrato che bere birra regolarmente può accelerare il processo di invecchiamento. La birra contiene alti livelli di alluminio, una sostanza tossica che è nota per causare cambiamenti degenerativi nelle funzioni del sistema nervoso centrale. Può anche aumentare il rischio di ictus. Inoltre, la birra contiene elevate quantità di vitamina B6, che può essere dannosa se consumata in quantità elevate. La vitamina B6 può ridurre i livelli di serotonina, l’ormone che stimola l’umore, nel cervello. Questo può aumentare il rischio di sviluppare depressione e ansia. Dato che gli effetti collaterali della birra possono essere dannosi sia per il corpo che per l’umore, è probabilmente meglio evitarla del tutto. Se cercate una bevanda alternativa, provate un bicchiere di vino rosso. Contiene resveratrolo, un composto che può aiutare a prevenire le malattie degenerative, tra cui l’Alzheimer e le malattie cardiache.

In conclusione

La birra rappresenta una fonte di idratazione facile e veloce per gli atleti e per chi ha bisogno di una bevanda nutriente. Sebbene la birra abbia alcuni benefici per la salute, contiene anche alti livelli di zucchero, calorie e alcuni metalli tossici che possono essere dannosi per i denti. Anche se può essere allettante prendere una birra dopo una lunga giornata o durante un evento sportivo, è importante ricordare i danni che può provocare ai denti e alla salute generale. La prossima volta che vi trovate in un bar o a un evento sociale, prendete in considerazione l’idea di bere qualcosa di diverso dalla birra. Non solo proteggerete lo smalto e i denti, ma sarete anche più preparati ad affrontare qualsiasi situazione sociale!

Si può bere birra in gravidanza?

Sì, è possibile bere birra durante la gravidanza, ma è importante sapere se la birra è sicura o meno. La birra contiene pochissime sostanze nutritive, motivo per cui molti medici suggeriscono alle donne incinte di evitarne il consumo. Tuttavia, ci sono alcune marche di birra che possono essere bevute durante la gravidanza e che possono addirittura aiutare nel primo trimestre. Le donne incinte non dovrebbero bere birre standard perché potrebbero contenere un’alta concentrazione di alcol che potrebbe essere pericolosa per il bambino.

Succede a molte donne di sognare di essere incinta, e molti libri e siti sull’argomento hanno cercato di indagarne il significato nascosto. Poi accade davvero e ci si chiede se si possa continuare a sorseggiare una buona birra come siamo abituate a fare nella tranquillità della nostra casa o nella luce romantica di un pub.

La birra in gravidanza è sicura?

Sì, bere birra in gravidanza è sicuro, ma è molto importante scegliere il tipo giusto. Le birre standard come lager, stout e ale non sono sicure perché contengono un’alta concentrazione di alcol che potrebbe essere pericolosa per il bambino. Alcune marche di birra lager, ale e stout contengono circa 175 mg di alcol per 12 once fluide. Si tratta di una quantità circa 8 volte superiore a quella raccomandata per una donna adulta non incinta! Per la sicurezza del vostro bambino, dovreste invece bere birra analcolica. La birra analcolica è adatta alle donne in gravidanza. Ma se avete voglia di una deliziosa birra alcolica, ci sono alcune marche che possono essere bevute durante la gravidanza. La quantità di alcol contenuta in queste birre è molto bassa ed è considerata sicura per voi e per il vostro bambino.

Quali birre sono sicure per le donne in gravidanza?

La birra analcolica è l’opzione migliore per le donne incinte che desiderano una deliziosa birra alcolica. La maggior parte delle birre analcoliche è in realtà povera di vitamine del gruppo B e di ferro, nutrienti essenziali per le donne in gravidanza. Quindi, è meglio scegliere una birra chiara invece di una birra analcolica se si cerca un valore nutrizionale. Esistono alcune marche di birra alcolica a basso contenuto di alcol e sicure durante la gravidanza. Tra queste, Guinness, Heineken Lite, Corona Light, Stella Artois e Budweiser Select. È importante controllare il contenuto di alcol prima di bere una di queste marche. C’è una marca che può essere bevuta in quantità maggiori durante la gravidanza: Guinness. Secondo uno studio, una pinta di Guinness al giorno può ridurre l’anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza. Questo perché il contenuto di ferro della Guinness è molto più alto di quello di altre birre. Quindi, se si vuole bere birra durante la gravidanza, scegliere la Guinness può essere vantaggioso.

Birra e alimentazione

La birra contiene pochi nutrienti. Le calorie e i carboidrati della birra possono provocare un aumento di peso e rendere più difficile la perdita di peso dopo la gravidanza. Tuttavia, i bassi livelli di nutrienti presenti nella birra non sono sufficienti a soddisfare le esigenze delle donne in gravidanza. La birra contiene i seguenti nutrienti: – Vitamine del gruppo B: Le vitamine del gruppo B sono essenziali per le donne in gravidanza perché svolgono un ruolo importante nello sviluppo del feto. La birra contiene quantità molto basse di vitamine B. Le vitamine del gruppo B presenti nella birra possono essere facilmente eliminate durante il processo di produzione. – Ferro: il ferro è importante per le donne in gravidanza perché aiuta il bambino a crescere e svilupparsi correttamente. Ma la birra contiene pochissimo ferro. Per compensare i bassi livelli di ferro nella birra, i medici suggeriscono alle donne incinte di mangiare alimenti ricchi di ferro, come spinaci e broccoli. – Potassio: Il potassio è un minerale importante che aiuta a regolare la pressione sanguigna. Bere grandi quantità di birra potrebbe ridurre i livelli di potassio nel sangue. È invece improbabile che il consumo di piccole quantità di birra abbia un effetto negativo sui livelli di potassio.

I rischi del consumo di birra in gravidanza

Ci sono diversi rischi associati al consumo di birra in gravidanza, soprattutto se si bevono birre standard. Le birre standard contengono un’alta concentrazione di alcol che può essere pericolosa per il bambino. Se si bevono birre standard, l’alcol può attraversare la placenta ed entrare nel flusso sanguigno del bambino. Il consumo di birre standard durante la gravidanza può causare gravi difetti di sviluppo nel feto e può persino portare alla morte del feto. Alcuni dei difetti fetali causati dal consumo di birre standard includono: – Sindrome alcolica fetale: È l’effetto più grave del consumo di birre standard durante la gravidanza. Può causare effetti irreversibili come sviluppo fisico anormale, ritardo mentale e problemi comportamentali. – Difetti cardiaci: Il cuore del bambino inizia a battere alla quarta settimana di gravidanza. L’alcol può disturbare lo sviluppo del cuore e causare gravi difetti cardiaci.

La birra allevia i sintomi della gravidanza?

La maggior parte dei sintomi della gravidanza può essere trattata con un’alimentazione corretta, riposo, esercizio fisico e altri cambiamenti nello stile di vita. Di seguito sono riportati i sintomi più comuni della gravidanza e la possibilità che la birra li allevi: – Stanchezza: La stanchezza è il sintomo di gravidanza più comune. La maggior parte delle donne prova stanchezza durante la gravidanza, ed è del tutto normale. Bere piccole quantità di birra può aiutare a ridurre la stanchezza. Tuttavia, è bene evitare di bere grandi quantità di birra, perché può aumentare la stanchezza. – Mal di testa: I mal di testa sono comuni durante la gravidanza, soprattutto nel primo e terzo trimestre. Bere piccole quantità di birra può ridurre la frequenza dei mal di testa, ma è importante scegliere una birra leggera. – Stitichezza: È un altro sintomo comune della gravidanza. L’aumento dei livelli di progesterone durante la gravidanza rende difficile per l’organismo assorbire l’acqua. Le feci diventano quindi dure e secche, il che può causare stitichezza. Bere piccole quantità di birra può aiutare ad alleviare la stitichezza.

Parole finali – Si dovrebbe bere birra durante la gravidanza?

In generale, la decisione di bere birra in gravidanza dipende da voi. Dovreste bere solo piccole quantità di birra analcolica per soddisfare il vostro fabbisogno nutrizionale giornaliero. Se avete voglia di una birra alcolica, scegliete una marca a basso contenuto di alcol e sicura durante la gravidanza. Queste marche vanno bevute solo nel primo trimestre, perché nel secondo trimestre possono aumentare il rischio di aborto. Se si desidera bere birra durante la gravidanza, è importante ricordare che la birra non è una bevanda nutriente. È quindi opportuno bere la birra con moderazione e abbinarla a cibi nutrienti come insalate, frutta e spuntini sani per renderla un pasto equilibrato.

4 strategie di marketing creativo per l’industria della birra

Che siate grossisti, microbirrifici o amanti della birra indipendenti che desiderano aumentare la propria conoscenza del settore, il marketing è un imperativo.

Alcuni birrifici possono avere un seguito locale limitato e il passaparola può essere l’unico modo per crescere. Altri birrifici possono avere già un seguito diffuso grazie ad anni di sostegno locale e all’aumento delle vendite.

In entrambi gli scenari, è indispensabile creare un piano di marketing efficace che aiuti il birrificio a crescere sia in termini di visibilità che di notorietà del marchio. Come per ogni impresa commerciale, anche per le birrerie esistono molti modi diversi per commercializzare i propri prodotti e servizi. Di seguito sono riportate quattro strategie di marketing creativo che possono aiutare quasi tutti i birrifici a far crescere la propria attività e a cogliere di sorpresa la concorrenza.

Definite il vostro pubblico di riferimento e imparate tutto il possibile su di esso.

Prima di creare una campagna di marketing di successo, è necessario capire chi è il vostro pubblico di riferimento e cosa vuole. Ciò include la comprensione dei dati demografici e psicografici dei vostri potenziali clienti. Quali sono le loro abitudini e preferenze di acquisto? Quali sono i loro interessi e le loro sfide uniche? Definendo chiaramente il vostro pubblico di riferimento, potete adattare le vostre campagne di marketing in modo che risuonino con loro, aumentando la probabilità che acquistino il vostro prodotto o servizio e aiutandovi a evitare di sprecare tempo e risorse per fare marketing al pubblico sbagliato. Una volta conosciuto il vostro pubblico di riferimento, potete iniziare a fare ricerche su di esso, sulle sue preferenze e sulle sue abitudini. Perché acquistano i prodotti che acquistano? Quali sfide devono affrontare? Quali sono i loro interessi? Conoscere questi aspetti vi aiuterà a creare strategie di marketing più efficaci e a distinguervi dalla concorrenza. Avere un’idea chiara del vostro pubblico di riferimento vi aiuta anche a creare un’identità di marca più mirata.

Utilizzo del marketing e della pubblicità digitale

Il marketing e la pubblicità digitali sono un ottimo modo per aumentare la notorietà del vostro marchio e raggiungere i clienti nella vostra zona e in tutto il paese. La maggior parte delle campagne di marketing sono progettate per essere a breve termine e termineranno dopo un certo periodo di tempo. Investendo in campagne di marketing online, potete contribuire a estendere la portata delle vostre campagne, raggiungendo un pubblico più vasto a un costo inferiore. Alcuni modi in cui i birrifici possono utilizzare il marketing e la pubblicità digitale sono: l’esecuzione di annunci su Facebook per raggiungere i gruppi demografici interessati nella vostra zona, la creazione e la pubblicazione di annunci su YouTube, la creazione e la pubblicazione di annunci su Google, lo sviluppo e la pubblicazione di una campagna su Instagram, la creazione di un sito web e di account sui social media (anche Pinterest è una piattaforma eccellente da utilizzare per i birrifici) e la creazione e la pubblicazione di un podcast.

Utile per veicolare offerte e sconti, un’attività di SMS Marketing è in grado sia di portare visitatori su un e-shop sia di incentivare il drive to store.

Organizzare un evento o un festival

I birrifici organizzano festival e altri eventi fin dall’inizio del settore. Questi eventi sono un ottimo modo per coinvolgere i clienti, per incontrarne di nuovi e per generare pubbliche relazioni positive sul marchio. Se il vostro birrificio ha una birra speciale che avete conservato per un’occasione speciale, utilizzarla come protagonista di un evento può essere il modo ideale per presentarla al pubblico. Ci sono molti tipi di eventi che potete utilizzare per promuovere il vostro marchio. Un evento di degustazione in cui i clienti possono provare i vostri prodotti e conoscere meglio il birrificio può essere un’opzione. Si stanno diffondendo anche altri eventi, come gruppi di yoga o di corsa che incorporano la birra come parte del rituale. Potete anche organizzare un evento competitivo come un torneo di birra o di cornhole che incoraggi le persone a bere la vostra birra. Per un festival con un tema o un legame speciale, potete aumentare la visibilità e la consapevolezza del marchio promuovendo l’evento con strategie di marketing uniche e accattivanti.

Lavorare con un produttore di alimenti

Sebbene i birrifici facciano tipicamente affidamento sulla birra come principale fonte di reddito, l’abbinamento di un prodotto con prodotti alimentari complementari può aumentare notevolmente le vendite. Una partnership con un produttore di alimenti che produce e vende prodotti che si abbinano bene alla birra è un modo per aumentare la visibilità del marchio e promuovere il vostro prodotto. Potreste organizzare eventi di campionamento dei prodotti per consentire ai clienti di provare sia il vostro prodotto sia l’alimento complementare. Potete anche collaborare con negozi che vendono sia cibo che birra, contribuendo ad aumentare la visibilità del vostro marchio a livello di vendita al dettaglio. Anche se non avete i fondi per pagare la pubblicità a livello nazionale, potete comunque aumentare la visibilità del vostro marchio a livello locale. La collaborazione con i produttori alimentari locali può aiutare le persone della vostra comunità a conoscere meglio i vostri prodotti e ad aumentare le vendite.

Conclusione

Il marketing è un aspetto importante per qualsiasi azienda, soprattutto per i birrifici e i marchi di alcolici. Anche se alcune di queste strategie potrebbero non essere applicabili a tutti i birrifici, vale la pena prenderle in considerazione e sono un ottimo modo per distinguere il vostro marchio dai concorrenti che non le utilizzano. L’industria della birra artigianale è esplosa negli ultimi decenni, con una maggiore varietà di birre per i consumatori e maggiori possibilità di successo per i birrifici. Per continuare a crescere e ad affermarsi, i birrifici devono utilizzare strategie di marketing creative che li distinguano dalla concorrenza e attirino più clienti. Definendo il pubblico di riferimento, organizzando un evento o un festival, collaborando con un produttore di alimenti e utilizzando il marketing e la pubblicità digitale, è possibile aumentare la visibilità del marchio e attirare nuovi clienti.

Sampdoria, mercato in fermento: diversi nomi accostati ai blucerchiati

Il mercato della Sampdoria sta entrando in fermento. Nonostante ufficialmente le danze si siano aperte da pochissimo, i blucerchiati hanno già le idee chiare sugli investimenti da fare e sul come muoversi. In primo luogo, la grande novità, è quella rappresentata dalla scelta dell’allenatore.

Leggi tutto “Sampdoria, mercato in fermento: diversi nomi accostati ai blucerchiati”

I migliori kit birra

Il kit birra attira gli appassionati delle fermentazione del mosto che decidono di fare la birra in casa. La bevanda è una delle più diffuse al mondo e anche una delle più antiche. Si può fare a livello industriale e artigianale. I sapori saranno diversi in base alla modalità di lavorazione del malto d’orzo, degli aromi e del luppolo. Quali sono le caratteristiche del kit birra, cosa deve avere e quali sono i modelli migliori in commercio?

Leggi tutto “I migliori kit birra”

Le migliori tappatrici per bottiglie da Comprare

Se ci siamo dedicati da poco tempo alla produzione di birra o di altri liquori, una delle cose che sicuramente servirà nel nostro kit di produzione casalinga è una tappatrice per i tappi delle bottiglie, sia con tappo liscio che con tappo a corona, la tappatrice diventa fondamentale per poter conservare al meglio le nostre bottiglie.

Leggi tutto “Le migliori tappatrici per bottiglie da Comprare”

Codici Sconto BIRRAINBO… che il gustoso viaggio abbia inizio!

Una serie infinita di colori e sapori provenienti da tutto il mondo. Storie di Generazioni e di Tradizioni che trovano la loro massima espressione in un boccale o in una coppa, dove le labbra toccano la morbida schiuma per assaporare tutto il gusto della “Bionda” più famosa di sempre. Stiamo, ovviamente, parlando della BIRRA!

Sul nostro sito www.couponesconti.it troverai tantissimi Codici Sconto per la tua Birra preferita o per sperimentare nuovi sapori!

Leggi tutto “Codici Sconto BIRRAINBO… che il gustoso viaggio abbia inizio!”

5 marchi di birra che devi provare durante il tuo viaggio nella Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca produce birra dal X secolo ed è il paese con il più alto consumo pro capite di birra al mondo.

I cechi sono un po’ tradizionali quando si tratta di birre, le birre inglesi non sono molto popolari nel paese e i marchi cechi più famosi si concentrano rigorosamente sulle lager. Ecco cinque birre che dovresti provare durante il tuo viaggio enogastronomico in Repubblica Ceca

Leggi tutto “5 marchi di birra che devi provare durante il tuo viaggio nella Repubblica Ceca”