Perché seguire un Corso per fare la Birra Artigianale?

In Europa, in particolare in Germania o nella Repubblica Ceca, è frequente trovare i “mastri birrai“: veri e propri maestri nell’arte della birra che fanno della loro passione per il luppolo, una vera e propria professione.

In Italia, d’altro canto, la cultura della birra non è ancora tanto radicata da essere considerata come una possibilità di sbocco professionale; la birra è ancora vista come bevanda da condividere tra amici e sicuramente non in grado di raggiungere gli alti livelli del vino.

Tuttavia, come riportato anche nell’articolo di economia del corriere della sera, https://www.corriere.it/economia, la birra artigianale è entrata a far parte dei dodici prodotti utilizzati dall’istat per il calcolo dell’inflazione. Ciò dimostra come anche in Italia la cultura di questa bevanda sia in crescita continua, tanto che sempre con maggior frequenza diverse scuole professionali offrono corsi di specializzazione per realizzare la birra artigianale.

Sul sito https://www.comefarrelabirra.it si possono trovare molte informazioni utili per scegliere il corso di formazione più idoneo alle proprie esigenze: un corso che permetta di trovare il giusto connubio tra le produzioni artigianali di birra e le tipicità del territorio.

LO SVILUPPO DI UNA CULTURA PERSONALE

Frequentare un corso per fare la birra artigianale offre una serie di vantaggi in termini di arricchimento personale. Conoscere i passaggi della lavorazione della birra accresce il patrimonio culturale di chi già è ben predisposto in questo settore. Ai corsi si apprendono le terminologie corrette e le pratiche ottimali di buona preparazione della birra.

Grazie alle linee guida ed alle dispense che vengono rilasciate ai corsi, si sviluppa un approccio pragmatico e consapevole nei confronti di tecniche preparatorie specifiche.

Inoltre i corsi di formazione per fare la birra artigianale sono divertenti, e consentono di trovare nuove persone, non solo nella propria città. Permettono di sviluppare nuove amicizie e creare una vera e propria rete di conoscenze col passa parola.

I corsi di formazione per la produzione di birra artigianale, infine, sono un momento di degustazione importante, soprattutto per condividere con persone con il proprio stesso interesse assaggi di birre particolari e ricercate. Il tutto spendendo solo il costo del corso, che comunque non contempla cifre particolarmente alte, al contrario dell’ambito enologico.

LA BIRRA E LE OPPORTUNITA’ LAVORATIVE

Diventare esperti nella produzione di birra artigianale prevede necessariamente la frequentazione di un corso professionalizzante, in quanto l’improvvisazione non è possibile in questo ambito: per quanto si banalizzi l’arte della produzione di birra, si tratta in verità di una pratica non alla portata di tutti. Competenza e professionalità acquisite con lo studio, consentono di aprire diverse opportunità lavorative in un settore come quello del luppolo in continua crescita. La professione di “beer sommelier” è sempre più ricercata: non solo al fine di saper consigliare l’abbinamento migliore della birra con i cibi più indicati, ma soprattutto per offrire competenze e conoscenze nell’arte preparatoria di birra artigianale

DOVE POTER SVOLGERE LA PROFESSIONE

Una volta concluso il corso di formazione nella produzione di birra artigianale, ci si può proporre sia come liberi professionisti, che collaboratori o ancora di più come imprenditori. In particolare le opportunità possono essere:

  • diventare un tecnico della birra in grado di prestare una consulenza professionale ai birrifici industriali;
  • offrirsi come degustatore di birre artigianali, per apprezzare pregi o correggere difetti delle grandi produzioni su larga scala;
  • offrire la propria competenza a testate giornalistiche di settore;
  • collaborare con blog, che nell’era del digitale consentono di divulgare la cultura della birra in modo capillare e continuativo.

In alternativa, una volta appresa l’arte della produzione artigianale di birra, i più audaci si possono avventurare nel mondo imprenditoriale.

Per aprire un birrificio di proprietà è necessario considerare che:

  • gli investimenti da dover affrontare per attrezzarsi con i macchinari necessari alla parte produttiva sono importanti;
  • è necessario valutare bene i volumi di produzione di birra e i tempi di permanenza della stessa nei maturatori, per evitare sovrastima produttiva e al contempo sottostime di vendita;
  • conoscere bene le materie prime, così da saper utilizzare solo quelle di prima qualità, che sono fondamentali per ottenere una birra artigianale di buona scelta.

Solo con la frequentazione di un corso completo di formazione, si può distinguere un amatoriale degustatore di birra da un conoscitore di birra artigianale esperto e competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *